mercoledì 17 giugno 2015

ANIMALI DOMESTICI IL PESCE ROSSO

pare che l'entrata in grande stile del ciprino  dorato (carassius auratus auratus) nelle corti europee  nel 1750  in quel di Parigi  sia da attribuire  a Madame Poisson meglio conosciuta come Madame de Pompadour  che teneva in gran conto  i rarissimi pesciolini  in dono alla Compagnia Francese delle Indie  Ma all'epoca già altri europei  potevano ventare il possesso della preziosa rarità perché il pesce rosso era arrivato in Portogallo  nel 1611 o nel 1728  e con oltre dieci secoli  di storia alle spalle

COME SCEGLIERLO
Siamo abituati a dire sano come un pesce, ma se i pesci potessero  parlare  direbbero che in acqua le malattie sono evenienze tutt'altro che  remote per acquistare  un pesce rosso  in salute occorre  recarsi in un negozio specializzato  in acquariologia
Bisogna preferire  i pesci rossi più piccoli  (sono i più adattabili)  che si mostrano vitali, hanno l'occhio vivace  e tengono tutte le pinne ben distese
Gli esemplari  che mostrano punti chiari  o piccole lesioni  sul corpo o sulle pinne oppure che rimangono a galla   o a fondo sono invece sofferenti
una volta giunti a casa  si introduce il sacchetto con il pesce  nell'acquarietto  (riempito il giorno prima) e dopo mezz'ora circa  quando l'acqua all'interno del sacchetto  e quella della vasca saranno alla stessa temperatura  si potrà liberare il nostro amico

Normalmente un rosso  più è intenso e uniforme più è apprezzato  nelle gare di bellezza dei pesci  il colore che ha decretato il successo ornamentale del piccolo ciprinide asiatico ha avuto origine da una  mutazione spontanea che ha generato dapprima pesci giallini   e poi, per selezione, i veri rossi
in ogni caso i pesci  rossi appena nati  sono di un anonimo verdino poi  cambiano colore  a un mese di vita solo se l'acqua è tiepida  tra i 18° e i 25°
In casa il loro colore  può sbiadire lentamente  se vengono tenuti da soli o con acqua troppo fredda
comunque  nome italiano a parte il pesce rosso di  solito e di colore  giallo arancio in inglese goldfish  pesce d'oro
e può essere anche bianco nero e giallo  verdone o più raramente rosa  color pesca  argento  perla e bronzo
di una sola tinta, pezzato, arlecchino, oppure fittamente  puntinato di colori diversi

Ondeggianti come veli si scoprono le razze moderne  tra queste 
cometa
la varietà più simile al pesce rosso classico  ha coda e pinne molto sviluppate  e riflessi metallici
 sulle squame  ha il corpo ovoidale e la coda molto lunga
Oranda 
e nel complesso abbastanza tozzo  e ha vistose escrescenze sulla testa
chicco di riso
conosciuto anche come squame a perla  è graziosamente  robusto  la coda doppia  ha un color perla  che ricorda il chicco di riso
occhi di drago
nero con gli occhi telescopici cioè grandi e sporgenti
ecc....

il pesce rosso non andrebbe tenuto in una boccia perchè lo spazio è troppo poco la superficie  di contatto aria acqua è minima  e insufficiente per un'adeguata ossigenazione  del liquido
i pesce è costretto a girare in tondo e ha una visione  distorta del mondo esterno per via del vetro curvo
un acquario attrezzato di filtro  e ossigenatore sarebbe la dimora ideale  un pesce rosso ma si accontenta anche  di una semplice vasca in vetro o vaschette rettangolari  in plastica trasparente
ha bisogno di minimo 5 litri di acqua  dato che amano la compagnia meglio prenderne due o più
il pesce rosso riconosce chi l'accudisce per trattarlo bene bisogna  dargli da mangiare due volte al giorno la mattina e la sera  
ogni tre giorni si cambia acqua parzialmente sostituendone un terzo e lasciare l'acqua per alcune ore a riposare perchè raggiunga la temperatura ambiente tra i 18° e 22° e perchè perda il cloro
ogni dieci giorni va sostituita tutta l'acqua e si sciacqua bene l'acquario

Nessun commento:

Posta un commento