giovedì 2 febbraio 2017

Cane piccolo è arrivato un cucciolo

Cane piccolo è arrivato un cucciolo

Per comunicare il cane e si avvale di tutti i cinque sensi vista tatto gusto udito e tatto utilizzando un insieme di comportamenti istintivi e di più complesse risposte acquisite. Come tutti i mammiferi il cane è in grado di adattarsi a svariate condizioni, e quindi anche una nuova casa una nuova famiglia, ma bisogna ricordare che tale adattamento è vincolato ai limiti della comunicazione e comprensione canina. Qualsiasi sia la circostanza è nuova vero della famiglia per reagire soltanto come un cane. Le caratteristiche di questa reazione sono diverse in base al cucciolo. Tale comportamento  è il risultato di tante combinazioni tipo influenza genetiche l'ambiente e le interazioni sociali con la propria ed altre specie nei primi periodi di vita. Non ci sono comportamenti tutti uguali infatti ogni  cane è un individuo a sé può essere necessario adattare le regole alla propria situazione particolare.

L'arrivo del cucciolo nella nuova casa coincidere con il primo distacco dalla madre e dai fratelli fino a questo momento la madre ha rappresentato la figura più importante della sua vita ed entrando nella nuova famiglia ha bisogno di formare i nuovi attaccamenti nuovi legami sociali. Il cucciolo trasferirà con l'attaccamento verso la madre alla persona che si prenderà cura delle sue necessità primarie ovvero alimentazione calore e conforto. In molti casi il nuovo arrivato svilupperà un legame particolarmente stretto con un membro della famiglia.

Quella sicurezza di una relazione affidabile su cui contare cucciolo può iniziare il suo viaggio alla scoperta del mondo degli uomini. Se il legame forte con il padrone  è positivo per il cucciolo nelle prime fasi, arriva il momento in cui il nuovo arrivato di imparare a reggersi  sulle proprie zampe. Come il cane selvatico sostituisce l'attaccamento alla madre fratelli con più forte legame con il branco nel suo insieme. Il cane domestico ha bisogno di un simile passo. Inizialmente la perdita di questo legame può essere difficile tanto per il cane quanto per il padrone ma bisogna comprendere che si tratta di un passaggio vitale per lo sviluppo del cucciolo. Allentare il livello di attaccamento non significa cessare la relazione affettiva bensì continuare ad avere bellissimo rapporto nei termini stabiliti dal proprietario.

 D'ora in avanti iniziative riguardanti le relazioni sociali dovranno venire dal padrone al cucciolo. Se questo processo sarà portato a termine con successo il cucciolo imparerà che le azioni sociali non sono disponibili ad ogni sua richiesta. Ciò gli insegnerà ad affrontare i momenti di solitudine inevitabilmente associati alla sua condizione di cane domestico.  I cuccioli Che non vengono cresciuti in questo modo rimangono dipendenti al padrone e  sono predisposti all'ansia di  separazione.

Nessun commento:

Posta un commento